11
Dic
07

BAR

Bar : Fu-o-ridi casa

IN CASA LA RIPRODUZIONE, FUORI DI CASA LA PRODUZIONE

BarLETTO : “Le nostre città sono allevamenti di bestiame.Le famiglie, le scuole, le chiese sono i mattatoi dei nostri bambini : i collegi e le università sono le cucine. Da adulti, nel matrimonio e negli affari, mangiamo il prodotto finito.” (R.D.Laing)

BarBA . (da Sullivan a Gropius ).Se la forma deve seguire la funzione, se la forma è dettata dalla funzione, perché non parliamo un po’ di funzioni ? E di finzioni?
La finzione di /dada/per/centuale/contro/ cosa/chi ? Moore o Gehry?

BarCOLLO .Dai bisogni ai desideri. Il bisogno di piacere.Il piacere del desiderio.L’uto-pia del piacere.Ma cos’è il piacere ? BarOLO?

BarLACCIO. L’educazione

BarRITO. La desublimazione repressiva / la partita

BarACCA. La sublimazione / il partito

BarUFFA. L’occidentalizzazione del mondo.Lo stile (di vita) internazionale.

BarAtto. Mercato /supermercato e STANDArds (fuori di sé)

BarA. Eros /cimiteros

BarBITURICI. Ospedale /osPitale

BarDOT. Cinecittà

BarAccone. Disneyland /zona industriale /zona artigianale /verde attrezzato /zona commerciale/zona.

BarAONDA. Città RADIOSA/radioCENTRICA/radioattiva /Città giardino/lineare.

BarDATO . Città del vaticano

BarCHINO. Veterourbanisti e neodisurbanisti

BarLUME. La città futura (l’ombra di Stakanov : fuori di me)

BarBARIE. La città inaccessibile. Gated community: la non città con codice d’ingresso.

BarONE. Campos – (… BarTWO. Gabetti e Isola – Bar THREE. BPR )

BarMAN. Purini

BarWOMEN. Di notte e di giorno (bella).

BarELLA. Aulenti

BarICENTRO. O periferia ?

BarZELLETTA. Città / campagna

BarCA . Mari/morti

BarBAPAPA’. barbablu

BarIO. BarALDI

architettura israele

BeersheBAR

Annunci

1 Response to “BAR”


  1. 1 marilde Longeri
    dicembre 12, 2007 alle 9:36 pm

    Originalmente attratta dal tuo testo BAR … fu – o – ridi casa…
    Non respiro più… sotto questo cielo di perbenisti-osceni.
    Le vesti dei benpensanti cominciano a essere logore davvero.
    Come quelle degli assassini.
    Cadono tutti i libri – funzioni/finzioni – e le parole e quello che vorremmo esprimere…
    Le nostre celle hanno muraglie vischiose: liquami esponenziali…

    Sono, Edoardo, nelle tue città fantasma : blocchi basculanti proiettati nel virtuale.

    I predatori sono usciti dalle loro tane…

    E noi?
    Siamo ancora alla Preistoria… Scimmie parlanti… esseri di transizione…
    Qualcuno ci sveglierà?
    Confido nelle tue visioni… nei miti… e nella passione…
    marilde


Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


Lavori in corso

Questo blog è in costruzione, i lavori di Edoardo si trovano anche su www.edoardobaraldi.it
Add to Technorati Favorites

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: